Passa a livello superiore
Accesso
 
News dal territorio
21/08/2017
Premiazioni del Concorso "Nella banca che vorrei...online"
L'iniziativa di Banca san Giorgio Quinto Valle Agno festeggia con la scuola e il mondo del volontariato la chiusura della settima edizione.

Sono giunti a destinazione i fondi alle realtà individuate dai vincitori del Concorso “Nella banca che vorrei… online!” di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno.
Un’iniziativa giunta alla settima edizione e che quest’anno ha coinvolto 9 Istituti scolastici e 187 studenti del territorio: un bando rivolto ai giovani per creare un collegamento tra il mondo della scuola e quello della cooperazione di credito, che si è strutturato attraverso incontri propedeutici formativi per poter impostare la presentazione dei progetti.
Agli studenti veniva richiesto di individuare attraverso parametri ben definiti il miglior sito web tra i siti non bancari, ma anche tra quelli bancari e del Credito Cooperativo nel dettaglio.  Le analisi prodotte hanno evidenziato nella parte critica dello studio punti di forza e punti di debolezza delle presentazioni web delle realtà aziendali prese in esame.
“Anche nel caso della nostra banca abbiamo valutato interessante l’opportunità di guardarci allo specchio con senso critico- spiega il Presidente di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Giorgio Sandini- valorizzando le osservazioni esterne di un target di clientela giovane e attenta nell’individuare aspetti di miglioramento sia tecnologico, sia di comunicazione e di fruizione dei servizi telematici”.
I tre progetti che si sono accaparrati la vittoria e il premio in denaro di 1.500 euro ciascuno hanno poi determinato la destinazione di un’ulteriore quota a realtà del volontariato territoriale.
Sul podio con il Progetto “MARK1” i ragazzi della 4 SB del Liceo scientifico Tron di Schio, che ha deciso di devolvere la quota di ulteriori 1.500 euro all’associazione A.DO.S.AL.VI di Carrè. Altro premio è stato destinato al progetto “Un sito da sogno” della 4B dell’Istituto Luzzatti di Valdagno, che oltre a ricevere il premio ha destinato altri 1.500,00 euro a Missionland di Solesino.
Il terzo Istituto premiato, il Liceo delle Scienze umane S. Dorotea di Thiene grazie dalla 4A con il progetto “Il sito che vorrei”, ha destinato ulteriori 1.500 euro alla Fondazione Brunello di Vicenza.
I progetti risultati più interessanti hanno poi determinato ulteriori premi di € 1.500 agli Istituti di appartenenza e 3 action camera per gli insegnanti che hanno coordinato i progetti vincitori.