Passa a livello superiore
Accesso
 
News dal territorio
18/12/2017
Banca Alto Vicentino dona due defibrillatori
Un defibrillatore semiautomatico è stato donato al Gruppo Alpini di Malo. Il dispositivo sarà posizionato all’interno della sede del gruppo a servizio della comunità. Donato un defibrillatore anche al Comune di Caldogno.

A Malo a ritirare il defibrillatore presso la sede del Gruppo Alpini erano presenti il Vice Capogruppo Dino Cecconello e il coordinatore dell’iniziativa Maurizio Romagna; per la Banca presenti il Capo Distretto sud  Marco Bonato e il preposto della filiale di Malo Andrea Berdin. Presente alla cerimonia anche il Vice Sindaco del Comune di Malo Claudio Dalla Riva.
Nel corso della cerimonia sono stati consegnati 18 attestati di frequenza a coloro che hanno partecipato al corso, effettuato grazie alla collaborazione della squadra sanitaria della protezione  civile per l’utilizzo di questo importante strumento salva vita (5 operatori della protezione civile di Malo e 13 associati al Gruppo Alpini). La cerimonia è stata anche l’occasione per ricordare quanto sia necessario diffondere la cultura della prevenzione.
Il Vice capo gruppo Apini ha evidenziato l’importanza di tale iniziativa che testimonia l’impegno sociale di Banca Alto Vicentino nel territorio.
Un graditissimo e utile regalo di Natale è arrivato in dono anche al Comune di Caldogno. Il sindaco Nicola Ferronato ha ricevuto da Alessandro Baldinato (preposto della filiale di Caldogno) e da Andrea Berdin (vice capo distretto sud) un nuovo defibrillatore automatico che sarà posizionato in Piazza Europa, nel centro del capoluogo.

Con questo nuovo arrivo, la “squadra” dei dispositivi di sicurezza distribuita nel territorio calidonense sale a undici unità: gli altri dieci defibrillatori sono posizionati e pronti all’uso presso gli istituti scolastici (elementari e medie di Caldogno, elementari di Rettorgole, scuola dell’infanzia di Caldogno), nelle strutture sportive (palestra delle elementari di Caldogno, campi da calcio di Caldogno, Capovilla, Cresole e Rettorgole, centro sportivo Moss) e in piazza a Cresole.
«A nome dell’amministrazione ringrazio Banca Alto Vicentino per questo dono davvero utile alla nostra comunità - sottolinea il Sindaco -. Il dispositivo sarà posizionato in una zona di grande frequentazione, che è anche coperta dal circuito di videosorveglianza, in modo da prevenire per quanto possibile e controllare eventuali “prelevamenti” impropri o danni. Ci fa molto piacere nell’ultimo anno avere implementato in maniera significativa la presenza dei defibrillatori nel territorio, strumenti di soccorso salvavita preziosissimi, per i quali organizziamo periodicamente anche corsi formativi necessari per diffondere il più possibile la consapevolezza del corretto utilizzo».