Passa a livello superiore
Accesso
 
Il Credito Cooperativo nel Veneto

Le 24 Banche di Credito Cooperativo aderenti alla Federazione Veneta sono distribuite su tutto il territorio regionale. La rete di servizio per il territorio conta complessivamente 546 sportelli.

Le ridotte dimensioni e il localismo delle Banche di Credito Cooperativo sono elementi che garantiscono la realizzazione di servizi specifici per la clientela locale. Esse hanno davvero svolto un ruolo fondamentale nei loro 130 anni di storia di cooperazione di credito, costituendo un sistema di aggregazione a più livelli, regionale, inter-regionale e nazionale; un sistema che assicura forti sinergie ed economie di scala e di scopo per la realizzazione di prodotti e servizi competitivi e all'avanguardia.

Un aspetto peculiare del modello è costituito dal mantenimento dell'autonomia in capo a ogni Banca.
Le BCC/CRA infatti possono accedere a tutti i supporti e ai prodotti realizzati ed offerti dalle società del Movimento del Credito Cooperativo senza essere obbligate ad utilizzarli in via esclusiva: si instaura così una sorta di rapporto regolato dal mercato interno a garanzia della qualità dei prodotti e dei servizi.
Questo sistema a rete permette dunque alle BCC/CRA contemporaneamente di accedere ad economie di scala e di mantenere quella autonomia per scegliere i prodotti più adatti alle esigenze del proprio territorio, in netto contrasto con la standardizzazione dei grandi gruppi bancari.
Vengono così soddisfatte le esigenze finanziarie dei clienti sul territorio, nella consapevolezza che ogni cliente è diverso e va servito e sostenuto nelle sue specificità.

Le singole BCC/CRA sono riunite in Federazioni regionali, le quali sono associate a livello nazionale nella Federazione Italiana.
Sono state create inoltre numerose società, controllate direttamente dalle BCC/CRA e dalle Federazioni, che operano sia a livello regionale sia a livello inter-regionale e nazionale per realizzare collettivamente ciò che sarebbe difficile o troppo dispendioso produrre singolarmente.
Semplificando, si può dunque raffigurare il sistema del Credito Cooperativo sotto due profili, uno associativo ed uno imprenditoriale, per offrire integrazione, sinergia e ricerca di economie di scala tra e per le singole banche.

​​​

Aggiornamento: 10 maggio 2017